A Palma Campania grande affluenza di pubblico per la seconda edizione di Mangiatoia & Mangiatoria che si è conclusa lo scorso 15 dicembre 2019

Dicembre 18, 2019

L’evento, un viaggio attraverso il Presepe napoletano alla scoperta dei prodotti tipici della regione Campania, è stato un indimenticabile incontro tra sapori, arte presepiale, musica, danze, divertimento e anche tanta solidarietà.

L’evento, infatti, è stato accompagnata dalla partecipatissima iniziativa di beneficenza “Dona la Spesa”, una raccolta di prodotti alimentari devoluta alla Caritas del territorio e destinata alle famiglie più bisognose.

Mangiatoia&Mangiatoria è andata in scena nei giorni 14 e 15 dicembre 2019 presso la corte del Palazzo comunale di Palma Campania. Quest’anno, causa maltempo, la kermesse si è concentrata in soli due giorni, vedendo annullarsi l’appuntamento del giorno 13. Ciò non ha impedito il regolare svolgimento di tutti gli eventi in programma in un’atmosfera gioiosa e conviviale.

Anche per questa seconda edizione, l’evento è stato promosso dal Comune di Palma Campania, con la partecipazione dell’Assessore alla Cultura Elvira Franzese e dell’Assessore alle Attività produttive Luigi Albano, del sindaco Nello Donnarumma e del direttore artistico Giuseppe Ottaiano.

Il rito del taglio del nastro è stato presieduto da Ciro Fiola, presidente della Camera di Commercio, e dall’Amministrazione Donnarumma. Ad accompagnare il rito, variazioni in musica sul tema del Natale a cura della Scuola Civica Musicale “Avv. Agostino Peluso Cassese”. Presso il teatro comunale, è seguita la cerimonia inaugurale con i saluti istituzionali e gli interventi di Rosario Cozzolino, preside dell’Istituto Alberghiero di Striano – Terzigno che ha contribuito al successo della kermesse con la preparazione di deliziosi primi piatti, e di Giuseppe Ottaiano, direttore, nonché ideatore della rassegna, che quest’anno ha voluto fortemente il coinvolgimento di istituti scolastici dei comuni limitrofi, aprendo così l’evento alle scuole di territori diversi, consapevole dell’importanza di dialogare e confrontarsi con i giovani, soprattutto all’interno di quella modalità didattica innovativa che è l’alternanza scuola-lavoro e che consente agli studenti di consolidare le conoscenze acquisite a scuola attraverso l’esperienza pratica. A tal fine, nella mattinata di sabato 14 dicembre, gli allievi del Liceo Artistico “Caravaggio” di San Gennaro hanno curato l’“Estemporanea di pittura” ed hanno contribuito all’evento anche realizzando molti degli allestimenti insieme al maestro fioraio Carmine Ammaturo.

In seguito alla cerimonia inaugurale, davanti alle telecamere di Canale 9, ha avuto luogo l’evento “Tempo di Presepe, Tempo di Gusto”, condotto da Mariù Adamo, giornalista di Canale 9, che ha ospitato il Dott. Tommaso Esposito, medico, giornalista e direttore del Museo di Pulcinella.

La serata è proseguita in musica: prima il concerto di solidarietà con i piccoli cantori della scuola primaria dell’ “Istituto Comprensivo 2 Vincenzo Russo”, poi il concerto “Note di Natale” a cura dell’Orchestra De Curtis, ed infine, l’emozionante intervento di Laura Paolillo che ha accompagnato i presenti in un viaggio musicale nel Sud d’Italia, proponendo brani d’autore popolari e devozionali. Ancora musica nella seconda giornata con “Antonio Marotta Ensemble” e con “Vieni Vieni cu Mme!”, un gruppo musicale che ha proposto la grande tradizione della canzone classica napoletana. Non sono mancati in entrambe le giornate spettacoli danzanti a cura della scuola “Mondo Danza” che ha intrattenuto e incantato il pubblico con i balli della tradizione.

Durante la prima serata di “Mangiatoia&Mangiatoria”, il viaggio nei sapori tradizionali e nella loro conoscenza ha fatto tappa in due laboratori di degustazione che hanno avuto come protagonisti rispettivamente il caffè ed il vino. “Il chicco migrante: storia e origine del caffè” è stato il laboratorio dedicato all’oro nero di Napoli che per i napoletani non è una semplice bevanda da consumare a prima mattina, dopo pranzo o al bar in compagnia, ma è un vero e proprio rituale, un culto. Nonostante ciò, la maggior parte dei consumatori di caffè non ne conosce la storia, né le caratteristiche. Il laboratorio curato dal Bar – Pasticceria “Green Bar”, con l’intervento del suo Patron, Vittorio Peluso, ci ha introdotto nell’affascinante mondo del caffè e nei suoi segreti più profondi. A seguire, il Laboratorio di degustazione guidata sul vino a cura della vinicola “Cantine Castaldo Tuccillo” che ci ha illustrato tutti i benefici legati a questa bevanda, sangue della terra, che unisce e rende unici i momenti trascorsi in compagnia.

Per i più piccoli, la rassegna ha previsto tanti momenti di animazione e creatività con i Laboratori di manualità creativa a cura di “Le Creazioni di Liber Art”. I più grandi, invece, passeggiando nella corte del Palazzo, hanno potuto imbattersi nelle botteghe del gusto, ciascuna delle quali ha proposto prodotti tipici della tradizione natalizia in degustazione e vendita: pane, pasta, vino, olio, formaggi, salumi, prodotti dell’orto, frutta secca, pizza, dolci, castagne, focacce. Dunque, una passeggiata lungo “la corte del gusto” che ha consentito di incontrare gli espositori, dialogare con loro e soprattutto assaporare i migliori prodotti del territorio di Palma Campania.

“Mangiatoia&Mangiatoria”, inoltre, si è svolta in contemporanea al progetto “Storie di cibo e territorio”, promosso dall’Associazione “Terre di Campania”, in collaborazione con il Comune di Palma Campania e la Regione, e finalizzato alla riscoperta dell’alimentazione dal secondo dopoguerra fino ai giorni nostri.

Nella giornata conclusiva, nel salone antistante il teatro comunale, altri due laboratori di degustazione hanno coinvolto un pubblico curioso ed interessato. Il Laboratorio di degustazione “La grande famiglia della frutta secca”, realizzato in collaborazione con “Frutta e Verdura De Luca”, ha puntato i riflettori su una protagonista indiscussa delle tavole domenicali ed in particolare delle feste natalizie.

L’allegra Kermesse si è poi conclusa in dolcezza con il seguitissimo Laboratorio di degustazione “Si Nu’ Babbà” a cura della “Babberia” Ai Tre Pini.

Solidarietà, musica, viaggi nei sapori e nell’arte della tradizione, danze, allegria, condivisione, gioia, atmosfera natalizia, senso di appartenenza alla comunità: tutto questo, e tante altre emozioni che non è semplice descrivere con le parole, è stato racchiuso in Mangiatoia&Mangiatoria, un evento indimenticabile che tornerà l’anno prossimo nella sua terza edizione e nella sua volontà di allietare, radicare ed unire ancora.